PERCORSO://Sulle orme dei Templari: gli apprendisti Ciceroni dell’IISACP per il FAI d’Autunno

Sulle orme dei Templari: gli apprendisti Ciceroni dell’IISACP per il FAI d’Autunno

L’Alberghiero si apre al FAI… e alle bellezze nascoste del nostro territorio

Giornata importante, per gli studenti e le studentesse dell’IPSIA di Orvieto: nel contesto della Giornata d’Autunno del FAI dello scorso 15 Ottobre l’Istituto Alberghiero ha dato il suo contributo non solo con l’allestimento del banchetto per la degustazione promossa dalle Cantine Neri – tenendo alto un nome che negli anni ha fatto conoscere la professionalità degli studenti del corso di Sala Bar –, ma anche grazie alla professionalità degli studenti di Accoglienza Turistica che hanno coadiuvato i volontari FAI nello svolgimento delle operazioni di accoglienza dei turisti e gestione dei gruppi di visita presso i luoghi della storia templare a Bardano.Sulle orme dei Templari
Aria di novità, quindi, all’Alberghiero: la collaborazione tra l’IISACP ed il FAI che già da diversi anni è attiva e feconda nei plessi Artistico, Classico e Scienze Umane, da quest’anno scolastico trova nuove opportunità di sviluppo e nuova linfa vitale nell’incontro con il profilo degli studenti del corso di Accoglienza Turistica: non solo apprendisti ciceroni, quindi, ma anche esperti nella gestione del flusso turistico e nelle attività legate al coordinamento domanda-offerta presso luoghi del comprensorio da riscoprire – come nello spirito del FAI. E c’è di più: l’esperienza della Giornata d’Autunno non rimarrà un caso unico, ma segna l’inizio di un dialogo ancora più stretto tra la Scuola ed il territorio, un evento en plein air che verrà replicato ‘in grande’ con le prossime Giornate di Primavera, nel Marzo 2018. Un’esperienza che darà ancor più lustro all’Istituto tutto ed agli studenti che contribuiranno a renderlo unico.
Prof.ssa Ilaria Santicchia

Liceo Artistico e Classico:  gli Apprendisti Ciceroni

Gli studenti del Liceo Artistico e Classico di Orvieto sono stati i protagonisti delle “Giornate d’autunno” promosse dal Fai, il tema proposto era: “Sulle orme dei Templari ad Orvieto”.

Domenica 15 Ottobre i nostri ragazzi hanno accolto i numerosi visitatori interessati a conoscere la storia e l’arte che circonda la città di Orvieto e da sempre la caratterizza. Coadiuvati dalla Dott.ssa Roberta Massino, responsabile del gruppo Fai Giovani di Orvieto, supportati dagli Insegnanti, hanno svolto con passione e competenza il loro compito ed hanno traghettato i gruppi verso la conoscenza di realtà vicine eppure non sempre conosciute.
La cornice della manifestazione è stato Bardano, il “Pleberium Bardanii” il luogo scelto dai Templari per il loro insediamento.
Attraverso le spiegazione dei nostri ragazzi è stato possibile conoscere la storia dei Templari ad Orvieto, le ragioni della loro presenza e ammirare i luoghi più importanti, indispensabili per ben comprendere le vicende storiche: la chiesa di S. Maria del Piano (S. Marco), la chiesa di S. Maria delle Grazie, la Chiesa dei Santi Pietro e Paolo e poi il Donjon, la casa-forte, e la Magione di Bardano, la casa precettoriale, oggi Cantine Neri.
Prof. Paolo Biazzi

2018-02-07T07:29:57+01:00