PERCORSO://Bronzo per l’Alberghiero di Orvieto al concorso nazionale di cuochi emergenti

Bronzo per l’Alberghiero di Orvieto al concorso nazionale di cuochi emergenti

L’istituto Alberghiero di Orvieto conquista il podio al Concorso Nazionale di cuochi emergenti a Riva del Garda. 
Bronzo per Floriana Blesio, Studente dell’Istituto Alberghiero L.Coscioni di Orvieto, una scuola che ha dato i natali a chef,  operatori di sala -bar e accoglienza turistica di successo. In passato, infatti, un’altra alunna, Consuelo Caiello, si era aggiudicata il bronzo,  partecipando ad un concorso nazione per giovani chef.
Grazie alla  tenacia e alla bravura  dei docenti che hanno creduto in lei,  Floriana, preparata dal professor Simone Argilli, è tra i vincitori della manifestazione.
La scuola Alberghiera , infatti, rappresenta una risorsa per il territorio e per gli operatori del settore.
Laboratori attivi, incontri con esperti, progetti europei come Erasmus + hanno permesso di sviluppare nei giovani emergenti del settore Enogastronomico, solide competenze da investire nel mondo del lavoro e nell’alta formazione.
Un percorso di cinque anni, con un diploma di qualifica a partire già  dal terzo anno di studi, sono le credenziali con cui l’Istituto prepara i ragazzi al mondo del lavoro.

Un percorso articolato in attività laboratoriali e discipline teoriche atte ad aprire agli studenti qualsiasi prospettiva di studio e importanti opportunità nel settore dell’imprenditoria.
Per l’anno scolastico 2020/21 verrà attivato anche il corso di serale di cucina,  per l’ottenimento del  diploma,  volto a coloro che vogliono inserirsi nel mondo del lavoro.
Anche  Eduscopio classifica  l’Istituto professionale di Orvieto tra le prime scuole virtuose che hanno saputo  collocare gli studenti nel mondo del lavoro.
Floriana è un bell’esempio per gli studenti appassionati di questo settore.

Prof.ssa Roberta Giorgi

 

2020-02-06T10:04:34+01:006 Febbraio, 2020|